così allora anche l’anima, se vuol conoscere se stessa, dovrà guardare nell’anima

 

Notte piena di luna che fa capolino tra le tue spalle

i pensieri ci fioriscono intorno come muse d’aria.

 

Il mattino si veste di rumore

e viene a svegliarmi

Annunci
  1. #1 di maria il luglio 19, 2011 - 12:39 pm

    Il titolo è di per sé poesia.

  2. #2 di willyco il luglio 19, 2011 - 11:56 pm

    da un flauto diritto, una nota
    lunga fino a far sospendere il cuore,
    non era una vita piatta che desideravo,
    ma slanci di follia,
    e caffelatte odoroso del tuo mattino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: