spoglierei questa insipida memoria per immergermi in te

cuore di tenebra per il mio mondo di vetro soffiato

tra gli spazi indistinti delle parole ed il pensiero commosso dai tuoi occhi

si schiude, acre, la notte.

 

Annunci
  1. #1 di willyco il settembre 26, 2011 - 11:19 am

    se nulla ci è dovuto,
    neppure l’odore della notte, c’appartiene,
    e le stelle, o le nuvole che le coprono,
    non importa,
    sono sputo che s’infrange sulla cupola
    che c’imprigiona.
    Oppure, proprio sul far della notte,
    con fare segreto, estrarre il diamante,
    da quella nostra piccola,rossa tasca,
    per scrivere l’arcobaleno.

  2. #2 di maria il settembre 26, 2011 - 9:32 pm

    A volte resto in silenzio, dopo averti letto.
    E sono momenti piacevoli

  3. #3 di pass il settembre 27, 2011 - 11:51 am

    Che la notte possa portare dolci visoni trattenute nel chiarore del giorno.
    Che si annidi la forza nella conoscenza di ciò che è fragile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: