Archivio per dicembre 2011

tracotanza

è soltanto un gioco di forze

la gravità che mi ancora al suolo

l’amore che mi solleva.

 

Annunci

6 commenti

proteggimi dai lacrimogeni

il mattino non ha fronte, non chiede tregua

la città non brulica oltre le stanze

finanche la luce è estinta

poichè tutto ciò che non ti sfiora, ai miei occhi, non esiste.

7 commenti

dai tuoi occhi esondano i miei oceani

raccolgo lavanda

la lascio ad essiccare sulla mia pelle con pazienza

 

che venga l’inverno e gli odori inebrino i tuoi sensi

che venga l’inverno e mi scopra

con lo stupore della dimenticanza

ad amare te.

2 commenti

I thought I saw you breathing, I thought I felt you care.

il mio solo ristoro, i tuoi occhi così liquidi e tersi

che sfiorano la notte in sospiri.

 

ogni lembo di me è nato per essere tuo.

4 commenti

San Martino.

la tua camicia è sudario della notte.

la metamorfosi stellata della pelle

dissipa tutto il calore

e, svenevole di pioggia,

sussurra poesie.

 

 

4 commenti

traversiamo le tenebre degli spiazzi vuoti dove crescono i ciuffi d’erbacce

il cielo madido d’amore trasuda pioggia

è un impero di luce tra le tue parole e le mie

è il chiarore delle cose che, nella penombra dei ritorni, prende vita.

2 commenti