Archivio per maggio 2011

prendi fiato

“mastica e sputa”

gocce minuscole immobili sul vetro

memori della fissità del tuo sguardo smarrito

delle dita puntate contro le parole.

 

Lascia un commento

offro garanzie

di futuri spenti

e tentativi di farti sentire la mia presenza nonostante i tuoi addii.

1 Commento

.

se avessi una lacrima

una sola da poter versare.

2 commenti

le mie mani sono pensiero.

il rumore delle nostre conversazioni virtuali riempie la stanza

che se fossi qui non sapremmo proferir parola in virtù delle continue complicazioni che caratterizzano la nostra vita

che se poi avessi una vita senza te non saprei che farmene.

2 commenti

invisibile

schiarirsi i pensieri

ricordare che i riflessi sono mera luce contro una superficie non attraversabile dalle onde

l’epidemia della Primavera invade le viscere, stordisce la coscienza, prosciuga i sogni

e noi restiamo ad occhi sbarrati ad osservare soffitti opachi e senza stelle.

Lascia un commento

sono storie remote

e desideri antichi di vederti che mi divorano dentro.

ma le sparizioni

le sparizioni che sono definitive e violente come muri

non sono che una tempesta annunciata

e tu sai che non demordo, non rinuncio

tu sai che corromperò il vento dell’est affinchè ti porti di nuovo da me.

1 Commento

notti in cui ti aspetto

luci accese in salotti destinati a morire

non si ride più a dirotto neanche pagando.

2 commenti